Laurea in Economia Aziendale Sistemi Informativi

Discussione di Laurea e festeggiamenti

"Il marketing nelle organizzazioni non profit: strumenti e metodi di comunicazione.
Il caso della Pro Loco di Fagnano Olona".

"La comunicazione rappresenta un aspetto molto importante nella vita quotidiana per qualsiasi ente, societa' o istituzione in quanto al giorno d'oggi e' fondamentale riuscire a trasmettere nel modo corretto e senza distorsioni la propria mission, il modo di lavorare e le attivita' svolte.
A maggior ragione un ente non profit come la Pro Loco di Fagnano Olona ha puntato molto nel costruire un network efficiente con i mass media, attraverso piu' canali di comunicazione: televisioni, giornali, sito Internet, multimedialita' con videoclip e animazioni.
Questa tesi pone in risalto l'efficacia di una comunicazione semplice ma allo stesso tempo diretta e completa verso gli utenti/clienti dell'associazione.
I dati raccolti inquadrano numericamente l'ampia visibilita' che la Pro Loco riesce a crearsi giorno per giorno, sia attraverso gli strumenti di comunicazione off-line, sia sfruttando le potenzialita' offerte dalla rete Internet e dalla multimedialita' degli strumenti comunicativi on-line." Paolo Bossi

Rassegna stampa:

paolo_bossi-laurea-giorno-20-08-2011

paolo_bossi-laurea-provincia_varese-27-04-2011

paolo_bossi-laurea-informazione

paolo_bossi-laurea-prealpina-27-04-2011

paolo_bossi-laurea-varesemese-giugno-luglio-2011

paolo_bossi-laurea-settimana-29-04-2011



Ringraziamenti:

Il presente elaborato e' frutto di un'intensa collaborazione con la Pro Loco di Fagnano Olona; Ringrazio la Presidente Armida Macchi ed il marito Michele Porta, per il materiale fornitomi e l'apprezzamento manifestato sulla mia scelta di realizzare questo lavoro sull'associazione. Un ringraziamento doveroso a queste due persone fantastiche che considero di famiglia e che mi hanno insegnato con il loro prezioso lavoro, l'amore e la passione per il mio paese.
Un ringraziamento lo rivolgo alla Professoressa Antonella Bona, per l'aiuto fornitomi in fase di organizzazione del lavoro e per la disponibilita' dimostratami in tutte le occasione di confronto avvenute successivamente.
Il mio riconoscimento va anche a tutti gli stakeholders che mi hanno concesso interviste, personaggi autorevoli a tutti i livelli, che stimo, che mi hanno dedicato del tempo e concesso la loro disponibilita'. Persone con le quali e' stato possibile discutere ed approfondire determinati aspetti e che hanno contribuito alla realizzazione di questa tesi con la loro valutazione attinente il mondo della comunicazione, sotto differenti aspetti e punti di vista.
Un enorme ringraziamento lo rivolgo alla mia famiglia: ai miei genitori Vittoria ed Enrico, a Roberto e Patrizia, a Fausto, per tutti i valori che hanno saputo trasmettermi e perche' con grande sostegno mi hanno permesso di raggiungere questo importante obiettivo. Siete un punto di riferimento per me insostituibile!
Un doveroso ringraziamento lo rivolgo ai miei migliori amici, Laura, Sabrina, Andrea, Davide, Matteo, coi quali settimanalmente ho condiviso gioie e dolori, oltre che della vita anche per tutto quanto concerneva gli studi.
Ringrazio tutte le persone che mi sono state vicine in questi anni, amici, conoscenti, musicisti, appassionati di cultura, musica e arte.


Interviste allegate alla tesi:

  • ETTORE ADALBERTO ALBERTONI: Docente universitario. Membro del Consiglio di Amministrazione RAI. Assessore alle Culture, Identita' e Autonomie Regione Lombardia, e Presidente del Consiglio Regionale.
  • GIANCARLO ANGELERI: Direttore del quotidiano "La Prealpina".
  • SIMONA ARRIGONI: Giornalista e conduttrice televisiva di diverse trasmissioni emittente "Tele 7 Gold".
  • DEBORA BANFI: Direttore emittente "La 6 Tv".
  • DAVIDE BONI: Presidente del Consiglio Regione Lombardia.
  • FRANCESCA BRIANZA: Sindaco di Venegono. Assessore al Turismo, Cultura e Marketing Territoriale della Provincia di Varese.
  • DAVIDE CAPARINI: Onorevole nella XVI Legislatura. Presidente Commissione Bicamerale Questioni Regionali presso la Camera dei Deputati. Segretario della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi.
  • ANDREA DELLA BELLA: Giornalista free lance e Responsabile Ufficio Stampa della Provincia di Varese.
  • MASSIMO FERRARIO: Direttore del Centro di Produzione TV RAI di Milano.
  • SERENA GECCHELE: Storica dell'arte, giornalista del portale culturale "Artevarese.com" e guida turistica di Varese e provincia.
  • PAOLO GRIMOLDI: Onorevole nella XVI Legislatura. Componente della VII Commissione parlamentare (cultura, scienza e istruzione) della Camera dei Deputati.
  • GIANLUIGI MARCORA: Direttore responsabile del periodico "l'[email protected]".
  • ROBERTO PACCHETTI: Noto Giornalista Tv RAI.
  • PAOLA PIOVESANA: Giornalista, corrispondente del periodico d'informazione "La Settimana".
  • MONICA TERZAGHI: Direttore emittente Tv "Tele 7 Laghi".
  • ALESSANDRO MADRON: Giornalista del quotidiano "La Provincia di Varese".
  • ANTONIO MARANO: Direttore di RaiDue. Direttore Generale per il Coordinamento dell'Offerta Radiotelevisiva RAI.
  • NICOLA VIGANO': Responsabile del portale web di promozione culturale "respiralacultura.it".


Riassunto dell'elaborato:

Nell'elaborato si e' presa in considerazione un'organizzazione locale non profit, la Pro Loco di Fagnano Olona, ponendo in risalto i differenti strumenti ed i metodi di comunicazione off-line ed on-line utilizzati nel perseguire la propria mission organizzativa.
Contrariamente a quanto si crede, il Terzo Settore non interviene solo in situazioni di disagio, ma risponde anche a bisogni di socializzazione, di cultura o legati al tempo libero in generale. In quest'ottica si puo' pensare ad un ente rientrante nel Terzo Settore come un'organizzazione impegnata nel perseguire un interesse collettivo secondo una logica privata, svolgendo o affiancando attivita' fino ad ora svolte esclusivamente a soggetti pubblici.
La conoscenza e l'uso consapevole di strumenti atti a costruire, sviluppare e mantenere il proprio mercato di riferimento in virtu' della continua e dinamica espansione del settore, e' essenziale. Per questo motivo occorre individuare nuove opportunita' strategiche su misura per il Terzo Settore, al fine di rendere piu' efficiente il servizio migliorandone natura e qualita'.
Per quanto riguarda nello specifico questo elaborato, il primo capitolo e' volto a presentare il Terzo Settore valutandone l'importanza e le caratteristiche che le contraddistinguono.
Si e' proceduto con un'analisi dalla quale sono poste in risalto le opportunita' che puo' dare l'introduzione di strategie di marketing nelle organizzazioni non profit, valutando le differenze che vi sono nell'utilizzo di alcune strategie di marketing tra le imprese for profit e quello degli enti non profit. E' parso logico porre a confronto il marketing e la comunicazione ragionando sulle affinita' e differenze, grazie ad una triplice definizione della comunicazione.
In ultimo si e' considerata la risorsa principale per queste organizzazioni: il volontariato.
Nel secondo capitolo viene affrontato il caso della Pro Loco di Fagnano Olona, mediante una descrizione della realta' nella quale opera; la presentazione dell'ente e della propria mission associativa; l'identificazione del target di riferimento; le collaborazioni intrattenute con altri enti istituzionali e non; le campagne di marketing sociale supportate; i numerosi servizi offerti ai pubblici di riferimento distinguibili in attivita' culturali, didattiche, di promozione turistica e di restauro conservativo del patrimonio storico-artistico locale.
Nel terzo capitolo si sono elencati gli strumenti di comunicazione adottati dall'organizzazione non profit di riferimento, suddividendoli secondo una logica che li identifica come strumenti off-line (giornali quotidiani, i periodici, le televisioni, le conferenze stampa, il passaparola, brochure informative, opuscoli e locandine pubblicitarie, mostre ed esposizioni, Dvd video ed eventi speciali) ed on-line (sito Internet dell'organizzazione, newsletter gratuita settimanale, social network, YouTube video). A corredo e' inserita una rassegna stampa contenente sei articoli pubblicati su giornali cartacei ed on-line, che pongono in risalto l'importanza e la visibilita' ottenuta dalla Pro Loco di Fagnano Olona grazie alle caratteristiche e all'offerta promossa attraverso il proprio sito Internet.
Nel quarto capitolo si e' sviluppata l'analisi dei risultati inerenti le nuove strategie comunicative perseguite dall'ente, utilizzando dati empirici e numerici, grazie ai dati rilevati dalla piattaforma statistica ShinyStat, alla quale il portale web e' registrato. Per il periodo preso in considerazione, dal 1 aprile 2010 al 20 marzo 2011, l'analisi ha permesso di rilevare, le visite al portale e le pagine visitate, i rispettivi trend di crescita; le preferenze degli utenti a livello di consultazione nel corso dei dodici mesi e anche durante i giorni della settimana e con una suddivisione in fasce orarie.
Considerando il mese di febbraio 2011 (ultimo mese interamente trascorso prima dell'analisi svolta) e' possibile evincere la percentuale degli accessi avuta tramite i motori di ricerca indicandone i principali usati dagli utenti, con una digitazione diretta dell'Url del sito oppure con quali chiavi di ricerca i navigatori sono giunti a visionare il portale web dell'organizzazione.
Da ultimo si puo' constatare che si sono registrati accessi al sito Internet da parte di utenti dai paesi dell'Unione Europea e da paesi extraeuropei. Dati ricavati dalla valutazione degli accessi nell periodo aprile 2010 - gennaio 2011.
Per quanto riguarda il social network YouTube si evidenziano le 5.669 visualizzazioni in streaming dei 38 video caricati inerenti l'organizzazione nel corso degli ultimi quattro anni.
E' possibile svolgere un'analisi sommaria della visibilita' ottenuta dalla Pro Loco di Fagnano Olona sui mass media off-line data l'impossibilita' di contare tutti gli articoli pubblicati sui giornali o periodici oppure i servizi trasmessi all'interno dei telegiornali o delle rubriche di approfondimento realizzate dalle differenti emittenti televisive locali.
A completamento della valutazione svolta si presentano le interviste rivolte a vari stakeholders: autorita' istituzionali a livello nazionale e regionale; Direttori di emittenti televisive; Responsabili e corrispondenti di testate giornalistiche; Persone che per vari motivi ed a vario titolo hanno seguito o avuto modo di conoscere la Pro Loco di Fagnano Olona.

CONCLUSIONI: L'ottima comunicazione, sia off-line che on-line, posta in essere dall'organizzazione non profit ha migliorato la gestione dei rapporti interni con i soci ed i volontari; Una piu' efficace gestione dell'immagine e identita' dell'ente, e delle relazioni verso l'esterno; La crescita del numero dei volontari e la loro fidelizzazione; Il rapporto privilegiato con la comunita' nella quale e per la quale opera; Piu' ampie possibilita' di farsi conoscere a livello provinciale e regionale, migliorando il rapporto di partnership con gli enti istituzionali.
Nel momento in cui la Pro Loco di Fagnano Olona ha deciso di accedere al mondo on-line, ha valutato di essere presente con il medesimo spessore dell'off-line. Da qui l'esigenza di creare non semplicemente un portale, ma divenire un punto di riferimento per un vasto pubblico, non solo locale, sia per qualita' di contenuti proposti che per innovativita' tecnologica.
L'organizzazione dovrebbe sviluppare un proprio sistema informativo di marketing, articolandolo con un sottosistema di rilevazioni interne, introducendo una ricerca di marketing, di tipo qualitativo ponendo il "cliente/utente" al centro del proprio interesse. Oltre ad una ricerca qualitativa la Pro Loco di Fagnano Olona potrebbe considerazione l'adozione della tecnica di brainstorming, o della sua variante chiamata brainwriting.
L'ente Pro Loco di Fagnano Olona deve ancor meglio imparare ad assicurarsi maggior forza lavoro, competenze e mezzi finanziari, perche' e' fondamentale per sostenere le attivita' dell'ente poter contare su un numero sempre elevato di volontari attivi. E' indispensabile sapere come e' possibile trattenere i volontari al proprio interno, e si propone di incentivare il reclutamento sfruttando ancor meglio i canali digitali gia' utilizzati, come il direct mail, ma ponendosi in evidenza e aumentando consensi tramite i social network, fermo restando l'uso di video sharing attraverso YouTube.
Attraverso l'uso di tutti gli strumenti comunicativi, citati in precedenza, trae oggettivamente vantaggio l'immagine istituzionale della Pro Loco di Fagnano Olona.
La figura che questo ente offre a livello organizzativo o di supporto alle altre numerose associazioni o enti con i quali collabora, diviene sempre piu' di primo piano nella realta' associazionistica locale.